Cielo d’acciaio

FANTASY – 2012 –688 pp.

Titolo originale: Niebo ze stali

Autore: Robert M. Wegner

Presentazione

Terzo tomo e primo romanzo della saga dedicata ai destini Meekhan. L’inizio di un nuovo filone dei conflitti ai confini dell’Impero.

Fattori di vendita

  • Il primo romanzo di una saga partita dai racconti.
  • Un grande successo di pubblico che ha portato alla nascita di una solida fan-base.
  • Terzo tomo della saga fantasy più letta in Polonia assieme a quella di Sapkowski.
  • Un libro di azione, tensione e magia che al centro ha sempre gli uomini con le loro forze e debolezze.
  • Un intreccio dinamico che ha portato la critica ai paragoni con Martin e il suo Trono di spade.

Descrizione

L’Impero Meekhan non conosce pace, specie ai suoi tormentati confini orientali dove misteriosi omicidi si susseguono senza che si capisca il perché. A questo proposito viene chiamata a est la Guardia di Confine, soldati di montagna dallo spiccato senso di appartenenza e dal forte valore militare guidati dal giovane ma risoluto Kenneth. Nel frattempo, i Ratti, l’apparato di spie dell’Impero, mandano due giovani donne in incognito nel castello di un signorotto locale perché provino a scoprire qualcosa, ma le due soldatesse incontrano resistenza, sospetto e un violento incontro con forze magiche difficili da controllare e che le mettono in fuga. Sullo sfondo di tutto questo, il popolo dei Verdann, fedele all’Impero ma interessato soprattutto alla propria autonomia, si prepara alla guerra contro i nomadi Se-Kohlan per la conquista di uno spazio vitale lungo i confini dell’Impero, un conflitto che non risparmierà nemmeno gli dei del Pantheon Meekhan.

Arrivata al suo terzo capitolo, la saga dedicata all’impero Meekhan esaurisce il worldbuilding dei tomi precedenti e inscena un romanzo ricchissimo di azione e psicologia, una narrazione possente e agile, piena di colpi di scena e dove ancora una volta i protagonisti, profondamente umani, sono in campo con tutte le loro forze e debolezze.

“Se prima o poi a Sèvres vorranno affiancare al campione di metro e chilo anche quello della buona narrativa fantastica, allora si dovrà scegliere tra le opere di Wegner”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *