Non chiamatela nostalgia

GRAPHIC NOVEL – 2017 –234 pp.

Titolo originale: Totalnie nie nostalgia

Autore: Wanda Hagedorn (testo); Jacek Frąś (illustrazioni).

Presentazione

Un memoriale-confessione in forma di graphic novel, la storia vera di una donna cresciuta nella Polonia degli anni ’60 e ’70 tra privazioni e cultura patriarcale.

Fattori di vendita

  • Un graphic novel ambientato nella Polonia del secondo Novecento, ricco di immagini dell’epoca.
  • Una storia di formazione umana e personale di grande forza emotiva.
  • Il tema del femminismo e della condizione della donna sullo sfondo della Polonia di fine Novecento.
  • Una storia personale e intima raccontata senza censure o rimozioni.
  • Disegni delicati e realistici e la struttura classica del fumetto.

Descrizione

Wanda vive in Australia da molti anni ormai, una delle tante figlie dell’emigrazione polacca. Figlia anche di una famiglia tossica e in particolare di un padre violento, con il quale questo libro la aiuta a fare i conti. Con l’ausilio dei disegni di Jacek Frąś Wanda racconta la difficile storia della sua infanzia e adolescenza tra Stettino e l’hinterland di Varsavia, tra le angherie subite dal padre, i silenzi della madre, la vita con le sorelle minori raccontata in ogni aspetto. Ci sono i primi approcci con la sessualità, il rapporto con la malattia, la consapevolezza del femminismo, la fase della ribellione e la scoperta del mondo resa faticosa dalle limitazioni della Polonia di quegli anni.

Un’autoanalisi profonda fatta scavando nei propri ricordi e con l’aiuto della letteratura scientifica del caso -giocosamente citata nel libro- fanno di questa graphic novel un lavoro splendido da godere per vedere in tutti i sensi le sfumature di grigio della Polonia di quegli anni. Una storia profonda e intensa fino a far male, intima ma anche universale con cui il lettore finisce facilmente per solidarizzare.

Dopo il grande successo internazionale di Marzi, arriva dalla Polonia un altro graphic novel al femminile con la grande Storia sullo sfondo di una storia umana e personale di grande valore letterario.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *