Kastor

POLIZIESCO/NOIR – 2018 – W.A.B. – 352 pp.

Titolo originale: Kastor

Autore: Wojtek Miłoszewski

Presentazione

Nella Polonia degli anni Novanta è appena piombato il capitalismo. Cambiano le idee, cambiano i costumi, cambiano anche i crimini.

Fattori di vendita

  • Un poliziesco con forti elementi originali.
  • Lo sfondo innovativo e intrigante della Polonia post-socialista.
  • La storia parallela del passato del protagonista che si svela capitolo dopo capitolo.
  • Una trama intrigante e un ritmo incalzante per gli amanti dei thriller.
  • Un romanzo drammatico, ma sarcastico e mordace, permeato da una vena di profonda satira sociale.

Descrizione

Nella Cracovia del 1990 il capitalismo cala rapido, violento e impetuoso, come una bomba dal cielo. I vestiti sono più colorati, in città appaiono macchine costose, tutti sembrano avere un’idea fissa: fare soldi, legalmente o meno. E dato che per i cittadini è cessato il terrore della milizia, che affliggeva tutti durante il periodo socialista, la nuova polizia non gode di nessun rispetto e, soprattutto, non ha nemmeno i soldi per le volanti.

Così il commissario Kastor Grudziński, quarantenne vedovo e allampanato, è costretto a dare la caccia ai banditi in tram, spalla a spalla con scassinatori, truffatori e contrabbandieri di valuta, giocando spesso sul filo di una doppia etica, inevitabile in un Paese dove tutti sembrano non conoscere più nessuna morale.

Armato di un raro senso della giustizia e della sua imperturbabile ironia, Kastor si trova a seguire il caso di una serie di omicidi cruenti e inquietanti, sullo sfondo della speculazione edilizia che riguarda il vecchio quartiere ebraico di Cracovia. Già dalla prima vittima, un nuovo ricco capitano d’industria, capisce che non si trova di fronte a un semplice serial-killer psicopatico, ma incontra un nuovo potere contro il quale sembra destinato a perdere, in un sistema dove denaro e potere sembrano passare sopra qualunque altra cosa.

E mentre lo fa, nella sua solitudine di orfano e vedovo, affronta il passato che ha rimosso ripercorrendolo in una serie di sogni che annota meticolosamente e che lo portano a scoprire una verità spaventosa su suo padre.

Kastor è stato uno dei polizieschi di maggiore successo in Polonia negli ultimi anni, per la sua trama brillante e anche per il modo in cui affronta il tema della fine del socialismo senza pregiudizi ideologici.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *