La valuta sbagliata

THRILLER/NOIR – 2017 – W.A.B. – 256 pp.

Autore: Ewelina Dyda

Titolo originale: Zła waluta

Presentazione

Un giovane detective privato torna alla sua città natia, un buco di provincia dove tutti si conoscono e dove in troppi si impegnano per dare le colpe a uno straniero.

Fattori di vendita

  • Un giallo intrigante intessuto di omaggi ai grandi classici del noir.
  • I temi del razzismo e del nazionalismo come base del pregiudizio.
  • Un finale sorprendente.
  • Primo capitolo di una nuova serie di gialli con protagonista Jakub Raj.
  • Un’autrice di noir esordiente, ma già molto apprezzata in Polonia.

Descrizione

Jakub Raj è un tale fan dei maestri del noir che non avrebbe potuto fare che il detective privato. Cita a memoria Il falcone maltese, ha una tazza con il volto di Humphrey Bogart e vive con un gatto che si chiama Chandler, ma per arrivare ad essere Sam Spade ha ancora molta strada da fare. Nella sua realtà di provincia, caccia mariti fedifraghi da riconsegnare in pasto alle proprie mogli sospettose. Del resto, in provincia si conoscono tutti, la maggiore ambizione è vivere tranquilli e in pace senza troppe influenze esterne.

Così, quando una studentessa viene scaraventata giù dal balcone del proprio appartamento, è gioco facile della comunità ritrovare il colpevole nell’ex-fidanzato di lei, un ragazzo di origini arabe figlio di emigrati in Polonia. Le indagini durano poco, sia la polizia che la comunità hanno il loro colpevole ideale, ma un giorno nell’ufficio di Jakub arriva Olga, matrigna del ragazzo, che assume Jakub per far scagionare suo figlio. E il giovane detective incontra molte resistenze, alcune inaspettate, da parte di chi ha molto a cuore che l’accusato sia uno straniero.

La valuta sbagliata è il primo tomo della saga dedicata a Jakub Raj dalla giovane e promettente Ewelina Dyda.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *