fbpx
Premio Gdynia

Premio Gdynia – i finalisti dell’edizione 2020

Il premio Gdynia è un riconoscimento letterario relativamente giovane sul panorama polacco, essendo solo alla sua 15esima edizione. Eppure, è innegabile il prestigio che ha conquistato nel tempo e che oggi lo porta ufficiosamente a essere il secondo premio letterario più importante in Polonia, dietro solo al premio Nike.

In passato si sono aggiudicati il premio Gdynia autori del calibro di Ewa Lipska, Jerzy Pilch, Andrzej Stasiuk, Wiesław Myśliwski, tutti noti al pubblico italiano.

La vincitrice uscente, che ha conquistato il premio Gdynia nel 2019, è l’autrice di Nova Books Agency Zyta Rudzka con il suo Un rapido scambio di fuoco.

Tra i sei finalisti dell’edizione 2020 c’è un altro autore che rappresentiamo direttamente per l’Italia, si tratta di Radek Rak, pubblicato in Polonia dall’editore Powergraph. Andiamo a vedere nel dettaglio i sei libri arrivati alla short list.

Radek Rak – Baśń o wężowym sercu (Fiaba su un cuore di serpente) – Powergraph, 2019

L’esperimento di lingua letteraria più originale, e riuscito, degli ultimi anni lo firma Radek Rak con questo romanzo che gioca al confine tra storia, folklore e magia. Sullo sfondo dell’antica regione della Galizia, cara ai lettori di Bruno Schulz, si intrecciano le storie di contadini cattolici, osti ebrei, principi asburgici e creature magiche. Quando il giovane Jakub incontra Malva, ne è attratto fino a perdere il senno. Che sia una donna vera, o una temibile rusalka, non lo scoprirà facilmente, e il limite tra reale e immaginario sarà capriccioso e mobile. Un libro scritto a ritmo di ballata, divertente e malinconico, fatto di storia e folklore, dall’autore che la Polonia letteraria aspettava da tempo.

Barbara Klicka – Zdrój (Sorgente) – W.A.B., 2019

Zdrój parla di una giovane donna che si sottopone a delle cure termali a Ciechocinek, nella Polonia centrale. Il sanatorio dove è ospitata si rivela pieno di trappole, rituali e segreti, e la protagonista non riesce a carpire le regole di quel mondo per quanto ci provi. Tutto in questo romanzo si gioca al confine tra salute e malattia, ma anche tra la quotidianità di un ospedale e i suoi lati più oscuri. Il promettente romanzo di debutto di un’apprezzata poetessa.

Wojciech Nowicki – Cieśniny (Stretti) – Czarne, 2019

Lui, un vagabondo sempre in bilico. Loro, successori di coloro per i quali decidevano i loro piedi, stregati da un’inspiegabile sete di andare avanti. Affetti da dromomania, destinati a vagabondare in eterno, uniti dall’invisibile filo di un patto folle, inconsapevoli, come profondamente addormentati, macinano chilometri su chilometri. La Tangeri di Bourroughs, gli stretti vicoli di Fez e Napoli, le scoppiettanti stradine di Sofia, la febbrile Istanbul. Per cause di forza maggiore, per un’inconsapevole necessità di fuga, di un incontrollabile sonnambulismo. Un libro sul viaggio, sulle ossessioni e sui delicati passaggi tra salute e follia.

Dorota Kotas – Pustostany (Sfitti) – Niebieska studnia, 2019

Si può passare un anno intero senza lavoro mentre la vita è sgradevolmente cara? Questo libro parla di come si vive in una casa con vista sul pianeta terra, di come si può vivere nell’appartemnto dei defunti vicini, su come si sente la signora dell’edicola sotto casa e di chi ruba le azalee sotto casa. Un monologo interiore fatto di flash da una donna che patisce le fatiche della vita ai tempi del tardo capitalismo,

Katarzyna Michalczak – Klub snów (Il club dei sogni) – Wydawnictwo Cyranka, 2019

Come essere adulte quando si è già cresciute? E come esserlo avendo nove anni? Questo è un libro sulle relazioni che non ci sono, ma che ci piacerebbe tanto che ci fossero, sulle donne stupite di avere esperienza, sul fatto che il posto in cui cresciamo, poi lo portiamo con noi, su delle ragazzine degli anni Ottanta, perseguitate, ma che alla fine vincono sempre un po’, se non altro crescendo, su madri e figlie. Un romanzo corale, dove alla fine la protagonista è la lingua.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *