fbpx

Rak e Dehnel premiati al Premio Żuławski

Dopo la conquista del Nike, Radek Rak si è aggiudicato anche il prestigioso Premio Żuławski, il principale riconoscimento critico dedicato alla letteratura fantastica.

La peculiarità del Żuławski, rispetto agli altri premi dedicati alla letteratura fantastica, è la giuria composta esclusivamente da critici, scrittori e accademici che lo rende un premio staccato dalle preferenze dei lettori e quindi con un’autorevolezza significativa in un genere dove i gruppi di appassionati possono fare la differenza,

Canzone del cuor di serpente di Radek Rak ha convinto gli esperti di settore meritandosi il titolo di migliore opera fantastica dell’anno passato. Se la vittoria al Nike può essere stata una sorpresa, quella al Żuławski per Rak è un’enorme soddisfazione visto che lui stesso si considera orgogliosamente uno scrittore di letterratura fantastica, come ha ribadito in una recente intervista a PoloniCult.

Il Premio Żuławski assegna anche due Segnalazioni di livello diverso, Oro e Argento, per altrettante opere di valore significativo e che possono essere trattate come il secondo e terzo posto sul podio del riconoscimento.

La Segnalazione d’Oro è arrivata a un altro libro targato Nova Books Agency, E i nostri defunti di Jacek Dehnel, opera sperimentale di un autore che non ha generalmente molti punti di contatto con la letteratura fantastica, ma che ha dimostrato in questo suo romanzo di sapere manovrare alla perfezione i meccanismi del genere, al servizio di una storia dagli aspetti grotteschi ma al contempo minacciosamente verosimili.

Un doppio successo per noi che abbiamo creduto in questi due libri e che contiamo di portarli in Italia quanto prima, forti della loro qualità e dei premi che sanciscono il loro essere tra le migliori uscite degli ultimi mesi in Polonia.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *